Trait d'Union e Bisignano al Salone di Torino

Bisignano a Torino. Al Salone Internazionale del Libro la città calabrese porta in mostra le sue eccellenze. Ospite dello Stand Regione Calabria, Bisignano, in collaborazione con l'Associazione Trait d'Union, organizza tre appuntamenti speciali: una mostra con la bellissima Collezione di strumenti musicali, donata e realizzata dal Mestro Vincenzo De Bonis; sabato 10 maggio alle 18.00, lo spettacolo musicale "Oh dottò" di Cataldo Perri e la sua chitarra battente, accompagnato da Enzo Naccarato,fisarmonica, Checco Pallone, chitarra e tamburello; e domenica 11 alle 15.00 un convegno sulla liuteria d'autore con Gualtiero Nicolini, esperto di liuteria internazionale e la presentazione del progetto "Bisignano, un borgo vive".

logoL'esposizione, per la prima volta al Salone del Libro di Torino, mostrerà una bellissima chitarra classica del 1999, uno splendido violino in acero rosso e due originali chitarre battenti, realizzate da un grande Maestro della liuteria bisignanase, recentemente scomparso, Vincenzo De Bonis. Al ritmo della chitarra battente assisteremo allo spettacolo letterario musicale tratto dal libro,"Ohi dottò”, edizione Rubbettino, di Cataldo Perri. Appassionato artista che ci accompagnerà con musica e parole nel mondo dei suoni della chitarra battente. Domenica la presentazione del progetto “Bisignano, risuona la storia un borgo che vive” sarà occasione di indicare gli obiettivi principali di questa iniziativa, voluta dall'Amministrazione comunale di Bisignano: la prossima apertura del Museo della liuteria, la realizzazione del Festival della chitarra battente, la realizzazione della Scuola di liuteria e la riqualificazione del borgo storico. Una riflessione sul valore della liuteria e sul futuro del settore sarà affrontato con Gualtiero Nicolini, presidente dell'Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana. Al convegno sarà presente Francesca Alonzo, ideatrice del progetto e presidente di Trait d’Union; Damiano Grispo, vice sindaco e assessore alla cultura del Comune di Bisignano; e Rosalba De Bonis, liutaia di Bisignano.

 

Bisignano, risuona la storia di un borgo che vive

Il 14 novembre prossimo si terrà, nel Salone degli Specchi della Provincia di Cosenza, la presentazione ufficiale del progetto “Bisignano, risuona la storia di un borgo che vive”, promossa dal Comune di Bisignano, in collaborazione con la Fondazione Carical.

Questa iniziativa è la prima tappa di un lungo viaggio dedicato alla liuteria d’autore, che nella città di Bisignano ha parte delle sue radici, rappresentate dalla famiglia dei maestri liutai De Bonis. Una lunga tradizione che è giusto sia recuperata, valorizzata e promossa.

Il percorso di valorizzazione prevede la costruzione del Museo della Liuteria e la donazione alla città di quattro strumenti realizzati dal Maestro Vincenzo De Bonis e si propone di realizzare quattro macro obiettivi: l’apertura del Museo della liuteria, appunto, e l’acquisizione della sua collezione; la riqualificazione del borgo storico; la realizzazione del “Festival della Chitarra Battente e degli strumenti musicali a corda”; la riapertura della Scuola di formazione per maestri liutai, cui affiancare un corso per gli istituti di pena minorili.

L’iniziativa – dichiara il Sindaco, Umile Bisignano – ha l’obiettivo organico e pianificato di creare, in un tempo relativamente breve, un sistema di sviluppo socio economico che crei lavoro in termini di turismo e nascita di attività produttive.
Al progetto hanno aderito la Regione Calabria, la Fondazione CARICAL, la Provincia di Cosenza, la Camera di Commercio di Cosenza e BCC Mediocrati.

Il comune denominatore di tutte le attività sarà l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali, che favoriranno “l’ingresso” virtuale nel museo digitale della liuteria a utenti di tutto il mondo.

All’incontro parteciperanno Mario Bozzo, Presidente Fondazione Carical, Umile Bisignano, Sindaco di Bisignano, Gualtiero Nicolini, Presidente ANLAI (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana), Francesca Alonzo, Giornalista esperta di nuove tecnologie per i beni culturali, Francesco D’Andrea, Violinista, Alessandro Acri, Allievo violinista, Marcello Vitale, Chitarrista. Interverranno: Mario Caligiuri, Assessore regionale alla Cultura, Pino Gentile, Assessore regionale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Gaglioti, Presidente Camera di Commercio di Cosenza, Damiano Grispo, Assessore alla cultura Comune di Bisignano; Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza e Nicola Paldino, Presidente BCC Mediocrati.

 

Presentazione del progetto
Bisignano, risuona la storia di un borgo che vive
14 novembre 2013 – ore 17.00
Palazzo della Provincia - Sala degli Specchi
Piazza XV Marzo, 5 - Cosenza

 

La seconda tappa del tour virtuale di Cannobio!

“Cannobio, emozioni tra arte e natura” è un progetto realizzato dal Comune di Cannobio in collaborazione con l'azienda Alphabeti di Milano. Nato nell'aprile 2012, ha riscosso grande successo e si dota oggi di nuovi contenuti.

Alla scoperta dei più interessanti tesori della splendida cittadina del Lago Maggiore, Cannobiotour.com espande le sue due anime artistica e paesaggistica in quattro nuove affascinanti attrazioni: il Tour Artistico si arricchisce di una visione a 360° della bellissima Piazza Lago, con la sua famosa passeggiata e i palazzi storici, e del Borgo antico, nucleo originario del paese; il Tour Paesaggistico amplia l'esperienza a contatto con la natura nell'esplorazione dei luoghi della Fonte Carlina e delle cime delle Alpi Ticinesi e del Verbano con la spettacolare vista dalla vetta del Monte Giove. Il format I'mVR® (Interactive Multimedia Virtual Reality) permette di “entrare” in ogni località e di vedere in alta definizione i principali punti di interesse, accompagnati da approfondimenti interattivi. Il sito multilingue (italiano – inglese – tedesco)  offre anche una guida stampabile e audio-guide scaricabili gratuitamente su Mp3 e smartphone.
Come per la prima versione, anche questa seconda tappa sarà supportata dai social (Facebook, Twitter e Pinterest) attraverso i quali i visitatori, abitanti e turisti, potranno condividere appunti di viaggio, impressioni personali e fotografie.

 

Chi siamo

Trait d’Union – Cultura, Arte e Tecnologia è un Associazione di Promozione Sociale, nata nel 2008, per diffondere la cultura in tutte le sue forme e manifestazioni.

"La cultura è l'unica cosa che nessuno potrà mai portarti via"

 

Amici di Trait d'Union

Segui Trait d'Union

Rimani aggiornato su tutte le novità di Trait d'union! Seguici su Twitter, Facebook, oppure tramite feed RSS.